Lezioni a terra del “La Vela del DopoLaScuola”

Il simulatore di vela

Iniziati alla grande dei corsi estivi a vela per ragazzi denominati "La Vela del DopoLaScuola"!

Prova col simulatore, primo approccio per impostare le manovre...

alcune immagini

Questo slideshow richiede JavaScript.

Alla grande la Vela del DopoLaScuola, sono iniziati i corsi ed è subito full

Uscita con vento sostenuto per la prima giornata

Iniziati alla grande dei corsi estivi a vela per ragazzi denominati "La Vela del DopoLaScuola"!

Si alternano giornate splendide con più o meno vento tanto da permettere a tutti i giovanissimi atleti di salire nel loro mezzo e provare l'emozione di condurre una barca a vela in tutta autonomia o quasi.

alcune immagini

Questo slideshow richiede JavaScript.

Coppa Metamauco 2019

22° Coppa  Metamauco 15/16 giugno 2019

Il prossimo week end il Circolo della Vela Mestre e lo Yacht Club Vicenza in collaborazione con il Circolo Nautico Chioggia organizza la 22° edizione della Coppa Metamauco; nello specchio d’acqua di fronte alla spiaggia di Chioggia con base operativa a terra presso la Darsena Le Saline.

Come si usa dire oggi, la “Coppa Metamauco” è un Must delle regate dell’altura, almeno per la nostra zona di Venezia, e molte sono le imbarcazioni presenti per questo evento che vede nel suo interno il trofeo valido con le regate per le Classi Meteor e Micro; si correrà infatti lo zonale Fiv Meteor e il Campionato Italiano ed Europeo per la Classe Micro, oltre naturalmente alla speciale Coppa Metamauco per le imbarcazioni dell’Altura.
Un particolare appunto va fatto su questa nuova Classe Micro, nata da circa un paio d’anni, che vede una grossa partecipazione delle imbarcazioni a deriva mobile sotto i sette metri provenienti da tutta Italia e non solo e una presenza massiccia di quelle stanziali nelle nostre acque di San Giuliano. Una imbarcazione leggera e veloce, di poco ingombro che bene si appresta all’uso per diletto nelle nostre acque e per regata con equipaggio ridotto, solo tre persone a bordo.

CdVM Comunicazione by zfmedia
www.circolovelamestre.it

1 e 2 giugno Vela day al CdVM

In questa nuova edizione 2019, sarà attivato un concorso fotografico che mette in palio per i vincitori, uno per zona e in base ai like ricevuti dalla propria foto, la divisa della nazionale italiana.

Il Circolo che ha tesserato il vincitore del Concorso pagina intranet, riceverà dalla Federazione 10 giubbini salvagente da utilizzare per le proprie attività di Scuola Vela.

Per partecipare al Concorso sarà sufficiente inviare una foto a cognome e Circolo in cui si è svolto il Vela Day.

Una commissione interna FIV farà una valutazione preliminare e pubblicherà le migliori foto per ogni zona sul profilo facebook federale: vi saranno, quindi, 15 “sfide” in cui sarà premiata la foto che, all’interno di ogni “sfida” zonale, riceverà il maggior numero di like.

Le foto inviate dai Circoli, all’indirizzo veladay@federvela.it, faranno parte del grande album finale che andremo a realizzare con Kinder + Sport, main sponsor Vela Day.

Il nostro atleta Samuel Faggian 3° assoluto a Cervia…

Il nostro atleta Samuel Faggian terzo assoluto dei Cadetti......

Le condizioni meteo hanno purtroppo “dimezzato” la 34a edizione della Spring Cup, il tradizionale appuntamento primaverile organizzato dal Circolo Nautico “Amici della vela” e dedicato agli Optimist.

Delle sei prove originariamente previste, se ne sono svolte solo due, nella giornata di sabato: su quelle dunque, per regolamento, ci si è basati per le classifiche finali.

Fra gli juniores, doppio podio per il circolo Fraglia Vela di Riva del Garda, con Alex Demurtas primo ed Emma Mattivi seconda assoluta e quindi prima fra le ragazze. Terzo gradino del podio per Lorenzo Pezzilli, del Circolo Velico Ravennate.

Fra i cadetti si è imposto Achille Barberini della Società Velica Cervia, davanti a Giorgia Saragoni del circolo Vela Cesenatico (prima fra le ragazze) e a Samuel Faggian del Circolo della Vela Mestre.

Il trofeo Challenger è andato al Fraglia Vela Malcesine, per somma di punteggi fra i migliori due classificati in entrambe le categorie.

Cena al CdVM con i “Soliti Cuochi”… fritto misto!!!

La cena dei "Soliti cuochi" al CdVM a base di fritto misto

 

From Sangiu To Sangiu “50 miglia Challenge” La regata-veleggiata Cannonball della laguna di Venezia

La "50 Miglia Challenge" di Venezia "From Sangiu To Sangiu"

ISTRUZIONI PER LA VELEGGIATA

FROM SANGIU TO SANGIU

(50 MILES CHALLENGE)

Data:

Sabato 11 MAGGIO

Alba: 5.43

Tramonto: 20:30

Partenza:

ore 5.45

Marea:

Linea di partenza:

Congiungente punta con bandiera e briccola corrispondente (sen dea sepa)

Segnali di partenza:

-5, -1, 0

Linea d’arrivo:

Punta San Giuliano (punta canottieri/briccola antistante)

Percorso:

Libero rispettando i way points indicati successivamente

Orario limite d’arrivo:

ore 20:30 di Sabato 11 (in caso nessuna barca sia riuscita a tagliare il traguardo entro quell’ora, il premio verrà assegnato in base alle posizioni relative rilevate alle ore 20.30 – il rilevamento della posizione sarà trasmesso attraverso whatsapp al numero 3478567807).

Percorso e waypoints PERCORSO 1 (LUNGO):

1. Partenza da San Giuliano

2. Passaggio tra Murano e S. Michele (cimitero)

3. Certosa-S. Elena

4. S. Andrea

5. Bocca di porto Lido

6. Faro allunata di Malamocco

7. Faro allunata S. Nicolò

8. Treporti

9. Lio Maggiore

10. Treporti

11. Crevan

12. San Francesco

13. San Giuliano

Percorso e waypoints PERCORSO 2 (BREVE):

1. Partenza da San Giuliano

2. Passaggio tra Murano e S. Michele (cimitero)

3. Certosa-S. Elena

4. S. Andrea

5. Treporti

6. Lio Maggiore

7. Treporti

8. Crevan

9. San Francesco

10. San Giuliano

Sarà a discrezione della giuria optare per il percorso 1 o 2 (lungo o breve) in base alle condizioni meteo o ad eventuali altre considerazioni da farsi al momento.

Peculiarità:

Sarà possibile ancorarsi od ormeggiarsi utilizzando manovre a vela o remi.

La sosta è assolutamente facoltà di ciascun equipaggio e non ha vincoli di durata.

La sosta sarà consigliata in caso di avaria, maltempo, correnti o vento contrari.

La categoria “vela” dovrà navigare sempre e solo a vela. La categoria “vela e remi” potrà

navigare anche a remi ma SOLO in caso di bonaccia e dovrà indicarlo nella “dichiarazione di osservanza o ritiro” da consegnare alla giuria a fine gara.

L’attraversamento delle aree portuali (bocche di porto, bacino davanti al lido, canale dei petroli, ecc) dovrà avvenire SEMPRE in totale sicurezza e senza intralciare il traffico portuale: sarà dunque responsabilità del capobarca eventualmente attraversare l’area interessata con motore acceso in folle al fine di poter garantire una pronta manovrabilità e sicurezza.

La manovra a motore dovrà essere dichiarata (orario/durata) e dovrà comunque essere limitata

all’evitare intralcio al traffico commerciale delle zone portuali.

Elettronica e percorso:

E’ richiesto a bordo:

1. un telefono con installata la app RACE QS per consegnare a fine regata il tracking di regata al comitato organizzatore,

2. una batteria tampone per non interrompere la registrazione (approssimativamente la durata della gara sarà di circa 24 ore),

3. VHF,

4. dotazioni di sicurezza (salvagenti, anulare con cima da 30 m, luci, ancora, pagaie, ecc).

Per il live-tracking si richiede di utilizzare uno smartphone con l’app RACE QS, (il file deve essere caricabile su google earth e deve consentire la visualizzazione del tracciato e dei parametri di velocità). Race QS consentirà in remoto di visionare il posizionamento delle imbarcazioni e la loro velocità (per info visitare: http://raceqs.com/).

Navionics e Race Qs possono comunque lavorare in contemporaneità.

I concorrenti saranno tenuti a rispettare tutti i way point e a ritrovarsi per un briefing che sarà tenuto la sera prima della partenza – arre ore 21 – e per finalizzare le iscrizioni con contestuale pagamento della quota.

Sicurezza/usomotore:

E’ vietato l’uso del motore.

E’ comunque consigliato/si raccomanda di tenere il motore acceso ma in folle o pronto all’uso – in corrispondenza all’attraversamento del canale dei petroli, nell’uscita ed entrata dalla bocca di porto di Chioggia e del Lido per garantire la massima sicurezza in manovra nell’attraversamento delle

acque portuali.

Si ricorda comunque che è vietato bordeggiare nelle bocche di porto e che la navigazione NON

dovrà intralciare in alcun modo l’eventuale traffico commerciale.

Dotazioni:

Dotazioni di sicurezza in base alla normativa vigente ed indicativamente di seguito elencate:

• Salvagente anulare con cima da 30 metri

• Salvagenti individuali

• Ancora

• Pagaie

• Luci di via

• VHF

• telefono

• Motore

ATTENZIONE:

Sicurezza, luci, gps, vhf e dotazioni di bordo sono a carico e responsabilità di ciascun partecipante.

COSTO:

Il costo dell’evento è di 30€ a barca (in equipaggio), 15€ per i solitari.

PREMI:

Mancolo per il primo assoluto

Premi di categoria

GESTIONE ARRIVO:

Il concorrente che tagli il traguardo dovrà comunicare all’organizzazione (whatsapp n. 3478567807 / mail: microitaly.presidenza@gmail.com) l’orario di arrivo e contestualmente segnalare se abbia proteste nei confronti di qualche equipaggio (arrivato prima o dopo) e le dovrà riportare nel messaggio.

Oltre a questo andrà consegnato la “dichiarazione di osservanza o ritiro” di seguito riportato.

Il concorrente che arrivi alla linea d’arrivo costituirà comitato di benvenuto per il successivo.

Sabato sera dopo l’arrivo grande pasta tutti assieme !!!

ALTRE

La manifestazione avrà luogo se le condizioni meteo lo consentiranno e se ci sarà un numero minimo di 10 barche partecipanti.

INFO: microitaly.presidenza@gmail.com – 347-8567807

BANDO DI VELEGGIATA_01 _rev7

From Sangiu To Sangiu

percorso

Zonale Optimist – AVL Lido di Venezia 14 aprile 2019

Bene per il CdVM allo zonale Optimist di Venezia

Lido di Venezia 14 aprile 2019

Il tempo ha fatto da padrone alla regata  Optimist del lLido di Venezia, 20 nodi di media con raffiche a 24, decidendo di fatto chi poteva regattare e chi no, nel senso che i pre-agonisti, i bambini al disotto dei dodici anni non hanno potuto regattare per le condizioni troppo avverse mentre via libera per gli juniores.

Bene gli atleti del CdVM che si sono guadagnati dei bei piazzamenti, quasi da podio, ben 5 nelle prime dieci posizioni su un totale di trentaquattro iscritti.

Complimenti a tutti loro e all’allenatore Gianmarco da parte dei soci e dal Direttivo del CdVM.

CdVM Comunicazione by zfmedia
www.circolovelamestre.it

 

La 80 di Caorle… l’equipaggio del CdVM

L'equipaggio del CdVM all'80 di Caorle

 

Benissimo il nostro equipaggio all'80 di Caorle...

Prima esperienza per gran parte dell'equipaggio ad una regata lunga come questa a bordo dei Giro 34, la "80 miglia" organizzata dal Circolo Santa Margherita di Caorle, arrivati stanchi e provati ma felici dopo più di 24 ore di navigazione e primi della Classe Giro 34.

Le indicazioni meteo non promettevano nulla di buono, coperto e poca aria e così è stato sin dalla partenza una bavetta sui 4-6 nodi tirava fuori le imbarcazioni sulla linea dello starter.

Il nostro equipaggio si è impegnato da subito e anche alla notte, bordi su bordi, non ha mail mollato tra le bavette del Golfo di Trieste, solo verso la mattina  una bella brezza marina gli ha permesso di fare una bella cavalcata fino all'arrivo con il gennaker bello gonfio.

Bravi Giovanni Pajaro, Andrea Currie, Sergio Cafiero, Diego Alberti, Carlo Vendraminelli, Alessandro Tassinari, Federico Moggian e lo skipper Gigi della Valle, come detto alla loro prima esperienza di una regata d'altura lunga a bordo di un Giro 34, l'imbarcazione dell'ex del famosissimo Cino Ricci, proprio quelle che si usavano per il Giro d'Italia a vela.

Campionato del polo Nautico-Primo week end di regata

Campionato del Plo Nautico 6/7 aprile

 

6/7 aprile

Iniziato sabato 6 aprile il Campionato del Polo Nautico di San Giuliano con una discreta partecipazione di imbarcazioni, erano presenti quasi tutte le Classi del Polo.

Sabato si sono effettuate due prove con una brezza attorno ai 5/6 nodi, vento un pò ballerino sia in intensità che in direzione ma ottimo per questo primo approccio di stagione. Nulla di fatto , invece, per la giornata del 7 aprile a causa dell'assenza totale di vento.

Tre le Classi ottenute dal numero di partecipanti, La Micro con ben sette imbarcazioni iscritte, l'Alpa 550/R18 e la Open che contenevano i Classe A, i Dinghy 12 piedi, I laser e un mini cabinatino.

Le classifiche: